© 2014 admin. All rights reserved.

Steinberger Spirit

  • 34" scale length
  • Swamp Ash body
  • Maple neck with rosewood fretboard
  • EMG Select humbucker at neck and bridge position
  • Patented Steinberger Bass Bridge with direct-pull 40:1 fine tuners






Il marchio

Il nuovo basso era uno strumento assolutamente senza precedenti: privo di paletta, con un corpo di dimensioni ridotte (fino a farlo sembrare un remo) e interamente costruito in materiale sintetico, presentava altresì degli innovativi pickup magnetici attivi, prodotti dalla casa americana EMG. Questi erano dotati, anziché di un magnete permanente, di un elettromagnete, cioè di una bobina interna all'avvolgimento trasduttore, polarizzata da una batteria a 9V che riduceva il fruscio e i disturbi tipici dei magneti permanenti. questi pick up, detti attivi, per distinguerli da quelli tradizionali, non hanno nulla a che vedere con il "circuito attivo" presente in altri strumenti, che modifica il segnale avvalendosi di un preamplificatore, alimentato da una batteria. Quando, lo stesso anno, fu presentato alla mostra estiva dell'Associazione Americana di Produttori di Strumenti Musicali (NAMM), il basso L2 ottenne riscontri entusiastici, al punto che i primi prototipi furono venduti a musicisti professionisti della caratura di John Entwistle degli Who, Tony Levin (allora con i King Crimson) e Andy West dei Dixie Dregs. Per iniziare una produzione industriale vera e propria, l'anno successivo Ned, dopo aver ottenuto un brevetto per l'L2, fondò a Brooklyn la Steinberger Sound Corporation, partecipando, nel 1981, alla più grande fiera europea per produttori di strumenti musicali, la Frankfurt Musik Messe. Nello stesso anno, del resto, la Industrial Designers Society of America riconosceva la genialità di Ned Steinberger conferendogli l'Industrial Designers Excellence Award, mentre la rivista Time dichiarava l'L2 "uno dei cinque migliori disegni del 1981". L'anno seguente, la Steinberger vinse anche il Reinforced Plastics/Composite Award della Society of The Plastics Industry Inc. e l'Award of Excellence from Materials Engineering.

A questo punto la domanda per il basso Steinberger cominciò ad aumentare vertiginosamente, superando, nel 1982, il 300% della capacità produttiva dell'impresa. Pur digiuno di nozioni imprenditoriali, Ned Steinberger capì che, per guadagnare abbastanza da produrre un numero di bassi sufficienti a soddisfare la domanda di mercato, avrebbe dovuto estendere la produzione anche al settore di mercato più redditizio, vale a dire quello delle chitarre elettriche. Lo fece, tuttavia, a modo proprio.

Fonte: Wikipedia